Stampa
Visite: 49

Al mio rientro a casa era tutto... parzialmente sbagliato. Dall'androne del palazzo fino al soggiorno: l'arredo apparteneva al passato; ad un passato che in larga parte ricordavo. Nessuno sembrava rendersene conto ma io serbavo un asso nella manica. L'uomo moderno non è impreparato e non verrà sopraffatto dalla sgradita visita di una distorsione spazio-temporale abusiva. Essa non lo condurrà alla follia, non lo esporrà al pubblico ludibrio - fino a che avrà carica sufficiente nella batteria.

L'Homo Tecnologicus ha in dotazione una straordinaria serie di sensori, per la prima volta nella storia del suo genere.

Registrerà tutto, meticolosamente, fotograferà ogni angolo, registrerà suoni, appunti. Tutto memorizzato fino a quando avrai trovato la decenza di lasciare questo piano di esistenza, verso qualche altro ordine da scombinare, qualche altra anima da spingere nel caos. Ma non me, questa volta ti è andata male, aborto indeterministico della sacra struttura, questa volta avrò le prove...

Galvanizzato dalla mia pronta contromossa fotografavo furiosamente le vecchie cassette postali a cui non arrivavo da bambino e il segno lasciato dai quadri tolti prima di ridipingere la parete, il telefono a disco e quello strano mobile che non è neanche mai stato in casa nostra: era di qualche parente... no, forse mi sbaglio... in effetti non so nemmeno cosa sia.

Un passo indietro per l'ultima panoramica: alla casa impossibile che odiavo ancor prima di renderne stupore, alla casa che non sarebbe dovuta essere, tale per un' anomalia dello spazio-tempo e non l'immagine allucinata di una mente priva di governo.

Sospiro per il sollievo, mentre richiamo i miei dati - che ho ancora un po' di carica - per un ultima soddisfatta ricapitolazione. D'un tratto qualcosa mi morde allo stomaco... le foto sono tutte mosse, sfocate! il touchscreen non si è attivato al momento giusto, quante volte ho fotografato la mia stessa manica? ho scattato troppo poco... dovevo risparmiare batteria...e gli appunti ? non sono da nessuna parte? un errore di scrittura, dannate memory card... non è venuto niente! nessuna prova, non mi crederanno mai, non mi crederà nessuno...

E' passato qualche giorno e nulla è successo, di importante, o tale da collegarsi all'anomalia. Penso che dovrei acquistare una batteria di riserva o una più capiente. La prossima volta sarò pronto.

fine